Alla base del mio lavoro c’è un metodo, anzi, IL metodo. Il Metodo Lucia Torri Cianci persegue i suoi obiettivi attraverso lo studio delle zone riflesse del piede e del corpo, partendo dalla consapevolezza che in ogni corpo accada continuamente qualcosa che lo trasforma.

Queste “trasformazioni” sono i messaggi che il corpo manifesta raccontando una storia che si deposita sui nostri tessuti. Le trasformazioni sono le chiavi di lettura che permettono di interpretare un segno, come ad esempio una smagliatura, e capire perché si è manifestato, in quella zona ed in quel momento.

Il Metodo Lucia Torri Cianci, insegna che il nemico principale non è l’inestetismo, bisogna capirsi, guardarsi dentro e scoprire le cause del proprio disagio per prepararsi ad un cambiamento con un unico obiettivo: il risveglio del proprio essere e la rinascita del corpo.

Da più di trent’anni, aiuta noi Operatori a comprendere i significati di una disarmonia, sia essa di un tessuto o in qualsiasi altra parte del corpo legandola agli stati umorali, ai “bisogni” che la manifestazione stessa denuncia. .

Il Metodo non è solo una o diverse  tecniche di massaggio, ma una visione dell’uomo e delle sue relazioni affinché si accetti senza rinnegare quelle “imperfezioni” che lo condizionano distogliendolo dal suo benessere psicofisico.

Benessere che può essere equilibrato attraverso la messa in relazione delle zone del piede con il resto del corpo ripristinandone il flusso energetico attraverso le mani che lo massaggiano.

Imparare ad ascoltare tutto il corpo, leggerne la mappa, soprattutto con le mani, sarà funzionale per ottenere le indicazioni di intervento funzionali a sciogliere quei nodi che privano di vitalità i tessuti ed immobilizzano l’essere, impoverendolo di libertà espressiva.

metodo lucia torri cianci - Studio Armonia e Benessere di Milena Miniati

La medicina offre soluzioni per tutto. Ma la mano di un massaggiatore trasforma la poca voglia di vivere, in un movimento, in un cambiamento.

Quella mano può farci provare la voglia di urlare, il bisogno di parlare, la necessità di chiedere, l’istinto di piangere e, perchè no, anche l’esigenza di scappare da una vita troppo vuota o troppo piena.

E il Metodo fornisce a queste mani il mezzo per diventare efficaci. Nel primo incontro si gettano le basi del Metodo, si creano le prime relazioni fra sentimenti, emozioni, somatizzazioni, inestetismi. Però crediamo fermamente che prima di agire contro l’inestetismo, si debba risolvere un eventuale disagio esistente.

Per maggiori informazioni sul metodo https://metodoluciatorricianci.com/